RADIOFREQUENZA

La radiofrequenza è un trattamento non invasivo, indolore ed efficace che permette di combattere i segni del tempo sulla pelle e restituisce un viso frego e levigato.

La radiofrequenza è anche conosciuta come lifting senza bisturi ed è un trattamento estetico che, senza ricorrere ad interventi chirurgici, permette di eliminare le rughe ed i segni di invecchiamento da viso, collo e decolletè, restituendo freschezza e tonicità alla pelle.
Si basa sull’utilizzo di manipoli che emettono delle onde radio che arrivano all’epidermide e attraverso il calore prodotto, stimolano la produzione di collagene e elastina.

Il trattamento di radiofrequenza può essere effettuato in tutti i periodi dell’anno e su tutti i tipi di pelle.
I risultati si vedono sin dalla prima seduta, se la parte interessata non è molto estesa. Ogni seduta dura dai 15 ai 60 minuti. Il numero di sedute può variare da caso a caso.

Il trattamento di radiofrequenza non ha controindicazioni. Su soggetti particolarmente sensibili, è possibile che si verifichino manifestazioni di rossore, gonfiore o piccoli eritemi.

La radiofrequenza è sconsigliata alle donne in gravidanza (per scongiurare eventuali danni al feto), alle persone che hanno un pacemaker (le onde elettromagnetiche utilizzate dal trattamento potrebbero compromettere la funzionalità del pacemaker, ai malati di epilessia e aritmia cardiaca.

I benefici della radiofrequenza

Ormai quasi tutti sanno che la radiofrequenza è un trattamento molto utilizzata in medicina estetica. I motivi principali risalgono al fatto che si tratta di una tecnica che permette di avere un’ottima tollerabilità, non è invasiva ed è un ottimo rimedio per eliminare le rughe.
La radiofrequenza viene anche molto impiegata come metodo per il dimagrimento; infatti combatte gli inestetismi cutanei associati al sovrappeso o all’obesità.
La radiofrequenza si basa sul principio della legge di Ohm e sfrutta il calore per esercitare l’attività dimagrante sulle adiposità localizzate e sugli inestetismi cutanei, favorire l’ossigenazione locale dei tessuti e sostenere il metabolismo cellulare.
I benefici che ne trae l’organismo sono:

  • Miglioramento del flusso vascolare
  • Miglior drenaggio dei liquidi
  • Attivazione sistema linfatico
  • Produzione di collagene

E’ implicito che il trattamento della radiofrequenza, da solo, non è in grado di sostenere un processo di dimagrimento, ma è utilizzato come strumento coadiuvante alla dieta ipocalorica e ad uno stile di vita più sano.

Sarebbe opportuno evitare la radiofrequenza in presenza di:

  • Manifestazioni cutanee
  • Protesi o placche metalliche
  • Pacemaker
  • Cardiopatie e patologie metaboliche
  • Disturbi della coagulazione
  • Gravidanza e allattamento