ONDE D’URTO PER RIDURRE LA CELLULITE

Molte persone associano la cellulite al sovrappeso, ma la realtà è che il 99% delle donne potrebbe soffrire di questo problema in un determinato momento della propria vita, anche quelle che non hanno chili di troppo.

La cellulite si manifesta per vari motivi, tra cui i fattori genetici, la vita sedentaria, la gravidanza, squilibri ormonali, problemi di circolazione, etc.

Esistono diversi tipi di cellulite in base alla zona del corpo in cui si presenta ed al suo aspetto, ma sono tutti trattabili e, addirittura, si può eliminare completamente.

Evitare la cellulite

Condurre uno stile di vita sano, fare esercizio regolarmente, bere 2 litri di acqua ogni giorno e seguire un’alimentazione equilibrata sono fattori decisivi per la prevenzione della cellulite.

Nonostante ciò, dovuto alle possibili cause individuate prima, può succedere che anche chi possiede tutti i requisiti si ritrovi con questi cuscinetti di grasso su glutei, gambe, addome…

Onde d’urto acustiche contro la cellulite

Esistono molti trattamenti che possono essere di gran aiuto per eliminare la cellulite, ma uno dei più innovativi è quello che utilizza le onde d’urto.

L’uso delle onde d’urto in medicina non è cosa recente, si utilizzano già da decenni in discipline come l’urologia e addirittura in cardiologia. La loro applicazione a livello dermatologico e in particolare l’uso nella lotta contro la cellulite, invece, rappresentano una novità.

Cosa sono le onde d’urto?

Si tratta di onde acustiche che trasportano l’energia verso i punti del corpo affetti da dolore. Quest’energia favorisce la rigenerazione e accelera i processi di riparazione nelle ossa, nei tendini e nei tessuti molli in generale.

Trattamento con onde d’urto per la cellulite

L’azione delle onde d’urto emette una vibrazione che oltrepassa tutti gli strati cutanei ed è in grado di arrivare fino alla zona in cui si deposita la cellulite. Nei trattamenti di questo tipo si usano solitamente tre tipi di onde diversi per ottenere i migliori risultati possibili.

Le onde d’urto planari sono le più interessanti. Arrivano fino agli strati più profondi della pelle facendo in modo che il grasso accumulato si sciolga.

Le onde a pressione radiale sono di intensità intermedia e il loro obiettivo è quello di levigare la muscolatura. Per questo motivo, queste onde possiedono una minor intensità rispetto alle planari.

Le ultime sono le vibrazioni ad alta frequenza, in grado di produrre riflessi di stiramento con una frequenza che può raggiungere le 35 volte al secondo, e che permette al muscolo di contrarsi per contribuire a migliorare l’aspetto della pelle.

Solitamente, il trattamento inizia con le onde più leggere (le vibrazioni ad alta frequenza) per vedere come reagisce la pelle e, poco a poco, si aumenta l’intensità.

La combinazione di questi tre tipi d’onda permette ottenere una rottura parziale dei noduli di grasso che causano la cellulite, fa sì che si attivi la circolazione e favorisce il drenaggio. Tutto ciò contribuisce a migliorare l’aspetto della pelle e far in modo che il corpo possa eliminare il grasso accumulato naturalmente.

Il trattamento, inoltre, stimola la produzione di collagene che dona fermezza ed elasticità alla pelle, migliorandone aspetto e consistenza.

Quanto dura il trattamento?

Ogni seduta dura tra i 20 e i 30 minuti per zona da trattare e si consiglia effettuare un ciclo di 10 sedute per ottenere buoni risultati. Gli effetti sono visibili già dopo il primo trattamento, ma il numero delle sedute necessarie può variare a seconda delle caratteristiche del paziente.

Effetti collaterali

Il trattamento con onde d’urto acustiche non ha effetti collaterali.

È importante che l’intensità applicata si regoli in base alla necessità del cliente. Dopo una seduta di onde d’urto acustiche contro la cellulite, la paziente può riprendere immediatamente la vita normale.

Terapie combinate

Esistono diverse terapie per lottare contro la cellulite e la cosa più interessante è che quasi tutte si possono combinare tra loro per ottenere risultati migliori senza problemi.

Nel caso del trattamento con onde d’urto acustiche, si può associare, per esempio, un trattamento di mesoterapia o uno di radiofrequenza.

 E dopo…

È opportuno ricordare che la cellulite è una patologia ostinata e, nonostante si applichino i migliori trattamenti presenti sul mercato, può manifestarsi nuovamente se non si fa prevenzione.

Dopo un trattamento con onde d’urto, si consiglia di seguire uno stile di vita più sano, riducendo il consumo di grassi e di sale e aumentando quello di alimenti ricchi di vitamine e proteine, come la carne, le proteine vegetali, la frutta e le verdure.

Si consiglia di bere almeno 1,5 litri d’acqua al giorno per eliminare tossine e fare esercizio regolarmente. Non è necessario fare un allenamento intenso. Introdurre l’abitudine di camminare ogni giorno per circa 45 minuti e fare piccoli cambi come usare le scale invece dell’ascensore, possono essere azioni molto utili nella lotta contro la cellulite e possono migliorare la forma fisica in generale.

Un aiuto esterno non fa mai male quando si tratta di combattere la cellulite, per cui non è una cattiva idea quella di applicare creme anticellulite nelle zone del corpo in cui solitamente si manifesta la pelle a buccia d’arancia.

Ormai si sa, le onde d’urto sono considerate uno dei trattamenti più efficaci contro la cellulite. Consulta la lista degli specialisti che offrono questa terapia e lascia che siano loro a consigliarti.